Uncategorised

Uncategorised (171)


 PREMIO FOLLE D’ORO II EDIZIONE 2010 

 

 


MIGLIOR SPETTACOLO – IL PONTE SUGLI OCEANI – TEATRO IMPIRIA

 


Lo spettacolo viene premiato per l’interessante ricerca storiografica riguardante le radici dell’uomo e per aver saputo supportare il testo con un ottimo sviluppo in alternanza tra parola e musica.
Per averci riportato le tracce di un mondo antico troppe volte dimenticato e per le atmosfere create dalla magistrale interpretazione dei due musicisti in scena.

 

 


 

 

MIGLIOR REGIA – RINO CONDERCURI – RUMORI FUORI SCENA

Per la gestione non facile del gruppo di attori in un calembour di entrate, uscite e colpi di scena senza cadute e nel rispetto della tessitura del testo.



 

 

MIGLIOR ATTORE – LUCA SARGENTI – COMPAGNIA SCARAMANTE

Per l’ottima interpretazione, la travolgente energia e la grande capacità con cui ha portato in scena la difficile maschera di Pulcinella. Per aver saputo correlarsi col pubblico in modo naturale ed estremamente efficace

 

 


 

 

MIGLIOR ATTRICE – PATRIZIA ROSSARI – ACCEDEMIA TEAMUS

Per non aver mai perso il controllo col personaggio. Istintiva ed al contempo dotata della necessaria concentrazione per mantenere la dinamica do un personaggio così impegnativo.



 

 

MIGLIOR ALLESTIMENTO – IL PONTE SUGLI OCEANI – TEATRO IMPIRIA

Per aver saputo ricreare con la musica, la scena, le luci e le immagini un’atmosfera poetica ed estremamente convincente amalgamando il tutto in modo efficace e coinvolgente.

 

 


 

 

MIGLIOR INTERPRETE UNDER 30 – SOFIA PIACENTIN – COMPAGNIA DELL’ORSO

Per l’efficace interpretazione del personaggio che ha reso in modo ottimale il difficile contrasto tra la grazia e la delicatezza dell’innamorata e le burbere isterie della gelosia.



 

 

PREMIO GRADIMENTO PUBBLICO
“La Ridiculosa Historia de Pulcinella Cornuto Immaginario”
Compagnia SCARAMANTE di Bastia Umbra (PG)



 

 

PREMIO GRADIMENTO PUBBLICO UNDER 20
“RUMORI FUORI SCENA”
Compagnia L’Accademia di Teàmus di Costermano (VR)

 

 

 


 

  PREMIO TEATRALE NAZIONALE FOLLE D’ORO – III edizione 2011  

 


Premio miglior ATTRICE PROTAGONISTA: MAURA AMALBERTI per la parte di Vincenza

spettacolo "FROM MEDEA"
CATTIVI DI CUORE/TEATRO DEL BANCHERO
IMPERIA

Naturale, misurata, vera. Ha saputo interpretare con estrema efficacia un personaggio difficile e complesso. Ha retto con maestria e capacità una parte priva di forti caratterizzazioni mantenendo per tutto il lavoro la naturalezza necessaria e tipica di chi sa interpretare senza recitare.

  


 

Premio miglior ATTORE PROTAGONISTA: DANTE RICCI per la parte di Libero Bocca

spettacolo "CLASSE DI FERRO"
COMPAGNIA LA BARCACCIA - JESI (AN)

Per la capacità attoriale con la quale ha saputo farci cogliere le duplici sfaccettature del personaggio: duro e timido, arrogante e generoso. Per aver traghettato in modo limpido e credibile il suo personaggio nelle diverse situazioni del testo senza cadere mai in un’interpretazione banale.

 


 

Premio miglior REGIA: GINO BRUSCO


spettacolo "FROM MEDEA"

Per aver diretto con precisione e misura le interpretazioni difficili e “rischiose” previste da un testo straordinario che ha trattato con delicatezza, veridicità ed umanità un tema così delicato.

 


 

PREMIO MIGLIOR ALLESTIMENTO: "DON CHISCIOTTE DELLA MANCIA"


COMPAGNIA G.A.D. CITTA' DI PISTOIA

Per la creatività nell’uso dei colori, nella confezione dei costumi, nella cura dei particolari,nell’ l’utilizzo di materiali “poveri” e per l’idea dei cambi di scena “manuali” che contribuiscono a mantenere viva l’attenzione del pubblico. Una macchina scenica che ha rappresentato in modo efficace i diversi ambienti della narrazione.

 


 

MIGLIORE SPETTACOLO FOLLE D'ORO 2011 - PREMIO GIOVANNI MELLANO: "FROM MEDEA"

CATTIVI DI CUORE/TEATRO DEL BANCHERO
IMPERIA

Un tema difficile, un testo impegnativo. Lo spettacolo è ben interpretato, ben diretto e ben allestito risultando perfettamente equilibrato e godibile in ogni sua parte.

 

 


 

Premio miglior ATTORE NON PROTAGONISTA: ELVIO NORCIA per la parte di Sancio Panza

spettacolo DON CHISCIOTTE DELLA MANCIA
COMPAGNIA G.A.D. CITTA' DI PISTOIA

La spalla perfetta, l’alter ego ideale per ogni interprete. Quasi un co-protagonista che ha saputo portare in scena, con lucidità e senza eccessi , le varie sfaccettature del personaggio.

 


 

Premio miglior ATTRICE NON PROTAGONISTA: MUGIA BELLAGAMBA per la parte di Ambra

 

spettacolo CLASSE DI FERRO
COMPAGNIA LA BARCACCIA - JESI (AN)

Per aver interpretato in modo sublime il “piccolo” ma significativo personaggio assegnatole dal copione rendendolo credibile, mai banale, perfettamente inserito nel contesto, con tempi teatrali pressoché perfetti.

 

 


 

 

 PREMIO TEATRALE NAZIONALE “FOLLE D'ORO” IV edizione 2012 

 

 


 

Premio MIGLIOR ALLESTIMENTO

“I SETTE VIZI CAPITALI”

Compagnia: ARSENALE DELLE APPARIZIONI

 

Motivazione:

L'allestimento non ha banalizzato una location ovvia. Essenziale ed originale, ha saputo, con pochi dettagli, evocare la situazione descritta dal testo.

Ottime le scelte musicali, sapiente e misurato il disegno delle luci.

 

 


 

 

Premio GRADIMENTO PUBBLICO UNDER 20

allo Spettacolo:

“IL BARBIERE DI SIVIGLIA”

Compagnia TEATROIMMAGINE di SALZANO

Votazione: 9,40/10

 

 


 

Premio GRADIMENTO PUBBLICO

allo Spettacolo:

“IL BARBIERE DI SIVIGLIA”

Compagnia TEATROIMMAGINE di SALZANO

Votazione: 9,55/10

 

 


 

 

Premio MIGLIOR ATTORE

rilasciato a: 

Michele PANDINI nella parte di Arnold Crouch

Spettacolo: “TESORO TI RENDI CONTO CHE NON HO NIENTE SOTTO LA PELLICCIA?”

COMPAGNIA DI LIZZANA

 

Motivazione: Ruolo non facile, affrontato senza cadere nella “macchietta”, negli stereotipi, nella banalizzazione. L'attore ha saputo, con ottimi tempi comici, rendere al meglio il personaggio.

 

 

 


 

 

Premio MIGLIOR ATTORE non protagonista

rilasciato a:

Luca GATTO nella parte di Basilio

Spettacolo “IL BARBIERE DI SIVIGLIA” Compagnia TEATROIMMAGINE

 

Motivazione: Ha interpretato il personaggio distinguendosi per l'uso della voce, la postura, la mimica, la maschera facciale. Viene premiato per a ver saputo mantenere le caratterizzazioni per l'intera durata dello spettacolo senza

cedimenti.

 

 


 

 

Premio MIGLIOR ATTRICE

rilasciato a: 

Martina BOLDARIN nel ruolo di ROSINA

Spettacolo “IL BARBIERE DI SIVIGLIA” Compagnia

 

Motivazione: Misurata, efficace, genuina e fresca. Ha saputo inserirsi in modo ottimale nel cast con versatilità e bravura, interpretando con naturalezza, senza recitare, il suo personaggio.

 

 

 


 

 

Premio MIGLIOR ATTRICE non protagonista

rilasciato a: 

Ariele MANFRINI nel ruolo di AMBROGINA TIPDALE

Spettacolo “TESORO TI RENDI CONTO CHE NON HO NIENTE SOTTO LA PELLICCIA?”

COMPAGNIA DI LIZZANA

 

Motivazione: Eccellente. Ha saputo caratterizzare al meglio tutte le “storture” del suo personaggio. L'uso della voce, la postura, l'espressività: tutto estremamente “naturale” ed interpretato in modo impeccabile.

 

 


 

Premio MIGLIOR REGIA

rilasciato a: 

Benoit ROLAND

Spettacolo "IL BARBIERE DI SIVIGLIA"

Compagnia TEATROIMMAGINE

 

Motivazione: Ha saputo dare al cast la giusta misura rendendo lo spettacolo un meccanismo perfetto e perfettamente fruibile dal pubblico. Ottima l'amalgama dei movimenti, dei tempi, delle pause e dell'interazione col pubblico.

 

 


 

Premio GIOVANNI MELLANO

MIGLIOR SPETTACOLO:

"IL BARBIERE DI SIVIGLIA"

Compagnia TEATROIMMAGINE

Motivazione: Coinvolgente, completo, “pulito”. Il teatro senza fronzoli, senza esagerazioni, ma col rispetto del ritmo, della frenesia, della velocità, dei lazzi tipici della commedia dell'arte. Uno spettacolo che e' riuscito a mantenere sempre al massimo l'attenzione ed il coinvolgimento del pubblico. Il gruppo, molto ben amalgamato, ha saputo rendere al meglio ladifficile arte di “stare in palcoscenico”.

 

 


 


 

              Premio "FOLLE D'ORO" Giovanni Mellano                

 

                   giovanni mellano       ALBO DORO folle 9 edizioni

                                 Giovanni Mellano                                            ALBO D'ORO                           


 

 

 LOGO FOLLE DORO CURVE 72 dpi

FOLLI ORO - PICC  Mirko Decastelli 3

 

 FOLLE DORO 19 bassa

11^ EDIZIONE 2019

  Locandina

  i 5 spettacoli

  libretto

  il pieghevole

 FOLLE DORO 18

10^ EDIZIONE 2018

locandina

il pieghevole

il libretto

vincitori

 

 FOLLE DORO 17 bassa  

9^ EDIZIONE 2017 

   i 5 spettacoli

   Locandina

   il pieghevole

   il libretto

   bellezza e vita

   vincitori

FOLLE DORO 16

 

 

 8^ EDIZIONE 2016 

   i 5 spettacoli

   biglietteria 

   Locandina

   il pieghevole

   il libretto

 

 

 FOLLE DORO 15 NO LOGHI usare

 

  7^ EDIZIONE 2015 

   i 5 spettacoli

   biglietteria 

   Vincitori

   Locandina


FOLLE DORO 14

 

    6^ EDIZIONE 2014

    i 5 spettacoli     

    biglietteria   

    Patrocini   

    Calendario   

    Locandina

    Vincitori 

 FOLLE DORO 13

 

      5^ EDIZIONE 2013 

      i 5 spettacoli    

      locandina

      programma e biglietteria

      Vincitori  



LUNEDINSCENA 12 def CURVE picc

    4^ EDIZIONE 2012

     i 5 spettacoli

     locandina

     vincitori

LUNEDINSCENA 2011 DEFINITIVA 72 dpi

      3^ EDIZIONE 2011

       i 5 spettacoli

       locandina

       vincitori

       


LUNEDINSCENA 2010 72 DPI

   2^ EDIZIONE 2010

   i 5 spettacoli

   locandina

   vincitori

LUNEDINSCENA 2009 DEFINITIVO colori 72 dpi

   1^ EDIZIONE 2009

     i 4 spettacoli       

     locandina

     vincitori


 

 

IL FOLLE SI FA IN 5 x sito

IL PROGETTO  “ilFollesiFAin5

PROFESSIONALITA’ & TALENTO

Da sempre siamo convinti che la “professionalità” in campo artistico, e quindi la valorizzazione dei talenti, non sia prerogativa del “professionismo”. In campo non professionistico esistono talenti e professionalità che non sempre hanno possibilità di esprimersi.

Lo scopo del nostro progetto è quello di valorizzare tutti gli aspetti legati alla messa in scena di produzioni teatrali non professionistiche. Il risultato si concretizza con la partecipazione di un numero sempre maggiore di Compagnie distribuite in due Premi Nazionali (con due cartelloni e due location, ma con un’unica fase di partecipazione e di selezione), con la valorizzazione degli Autori teatrali che potranno proporre i loro testi inediti, con la “vetrina” offerta alle produzioni grafiche (locandine) che costituiscono il primo ed importantissimo impatto visivo rivolto agli spettatori e attraverso un’offerta formativa.

Nel 2019 è nato il nuovo progetto Folle d'Europa che ha come intento quello di allargare i confini aprendo all'Europa, offrendo formazione e spettacoli e incontri a tema.

 

 01_progetto_2019.jpg  02_progetto_2019.jpg
03_progetto_2019_FOLLEsiFAin5.jpg 04_progetto_2019_FOLLEsiFAin5.jpg
05_progetto_2019_FOLLEsiFAin5.jpg 06_progetto_2019_FOLLEsiFAin5.jpg
 07_progetto_2019_FOLLEsiFAin5.jpg  08_progetto_2019_FOLLEsiFAin5.jpg

 

  

      

                                     

 

                                     

    

            

                                        

 

 

 

 

 

IL FOLLE SI FA IN 4 72 DPI

CONCLUSIONI

 

Questa, in sintesi, l’attività organizzata e svolta per produrre i vari progetti. Nel corso degli anni abbiamo ottenuto un sempre maggior coinvolgimento del pubblico giovane.

Abbiamo un numeroso pubblico che ci sostiene e partecipa attivamente alle nostre serate, come dimostrano i numeri.

Nel corso degli anni abbiamo costruito un meccanismo che ci consente di promuovere il teatro in tutte le sue forme:

- partendo dal propedeutico, con l’intento di avvicinare i giovani ed i meno giovani alle attività artistiche;

- continuando con il teatro dialettale, per mantenere una tradizione ben radicata nel nostro territorio;

- proseguendo con il voler offrire un prodotto teatrale qualitativamente alto, pur ponendo la massima attenzione al contenimento dei costi ed all’utilizzo migliore delle risorse a disposizione;

- coinvolgendo il maggior numero di soggetti nella nostra progettualità e nella conseguente realizzazione.

I risultati ottenuti ci confortano e ci spronano a voler continuare la nostra opera sperando non vengano a mancare gli aiuti ed i sostegni economici degli Enti e delle Istituzioni che, sino ad ora, hanno creduto nei progetti portati avanti dalla nostra Associazione anche nell’ottica di raggiungere il nostro prossimo importante obiettivo: dare “respiro europeo” ai nostri Premi.

 

 

 

 

 

IL FOLLE SI FA IN 4 72 DPI

I RISULTATI DELLE SCORSE EDIZIONI
  • partnership con importanti realtà commerciali ed imprenditoriali del territorio;

 

  • collaborazioni con Istituti scolastici ed Associazioni giovanili che operano sul territorio;

 

  • istituzione di "Giuria Giovani" composta da 40 ragazzi;

 

  • costituzione di una Giuria formata da 9 professionisti e operatori in campo artistico;

 

  • coinvolgimento del pubblico nell’assegnazione di un Premio di gradimento popolare e verifica del gradimento attraverso un questionario (materiale consegnato alle Compagnie in concorso);

 

  • attestazione di essere uno tra i Premi teatrali più prestigiosi -  per l’alto tasso qualitativo delle Compagnie selezionate -  e meglio organizzati, per la serietà delle modalità giudicanti e per la qualità dell'accoglienza;

 

  • coinvolgimento di strutture ricettive del territorio per l'accoglienza e l’ospitalità delle Compagnie.

 

 

 

 

IL FOLLE SI FA IN 4 72 DPI

LE PRIORITA’
  • coinvolgere i giovani nell’organizzazione e nella gestione dei Premi (scelta del cartellone, produzione del materiale pubblicitario, pubblicità e diffusione, giuria giovani, elaborazione dei giudizi sugli spettacoli, accoglienza compagnie, ecc.);

 

  • giovani la possibilità di partecipare alla formazione teatralederivante dalla nostra appartenenza alla struttura FITA (accademia del Teatro Nazionale, Accademia europea, ecc.) e promuovere, nel periodo dedicato ai vari Premi, la partecipazione formativa a vari stage di carattere teatrale e artistico.

 

  • mantenere un alto livello organizzativo che contraddistingue da sempre il nostro operato;

 

  • essere riconosciuti a livello nazionale come punto di riferimentoin campo teatrale per essere attrattivi rispetto ad un territorio più ampio (Pubblico e Compagnie);

 

  • riservare il Premio esclusivamente ad Associazioni affiliate a Federazioni di Teatro che abbiano operato e che continuino ad operare all’insegna della qualità artistica;

 

  • creare una collaborazionetra Comuni del territorio (nascita del Premio Folle d’Argento) e una sinergia tra le Associazioni teatrali piemontesi che saranno chiamate a rappresentare i testi vincitori;

 

  • “vetrina” dei talenti agli autori di locandine teatrali (importantissimo strumento di comunicazione) e offrire un’opportunità agli autori teatrali di fare conoscere i propri elaborati e mettendoli in contatto con le Compagnie teatrali, sempre in cerca di nuovi testi da rappresentare;

 

  • variegata proposta culturale di qualità a prezzi accessibili

 

 

 

 

IL FOLLE SI FA IN 4 72 DPI

GLI OBIETTIVI

Fin dalla prima edizione del 2009 la Corte dei Folli ha avuto obiettivi ben precisi e sempre raggiunti.

 

OBIETTIVI CONSOLIDATI

  • dare vita ad un proficuo scambioculturale tra realtà simili con la passione comune per il teatro e l'arte;
  • vetrina importante che si è qualificata sempre maggiormente nel corso degli anni diventando un punto di riferimento ben preciso nel panorama del teatro non professionistico italiano;
  • puntare sulla qualitàdelle proposte, selezionando accuratamente le Compagnie partecipanti, e sulla varietàdei generi teatrali inserendo nei cartelloni degli eventi offerte artistiche variegate ed adatte ad un pubblico eterogeneo e che consentano allo stesso di partecipare ad una crescita culturale;
  • creare una sinergiatra associazioni, attività commerciali e imprenditoriali del territorio;
  • coinvolgere i giovaninell'organizzazione degli eventi in modo attivo e partecipativo costituendo la giuria giovani e praticando una politica dei prezzi che possa agevolare la partecipazione di studenti e ragazzi in attesa di occupazione;
  • fidelizzareil pubblico ponendo la massima attenzione alla qualità dell’offerta e cercando di avvicinare al teatro persone che non lo frequentano abitualmente;
  • coinvolgereil pubblico nelle assegnazioni dei Premi attraverso una votazione dedicata che, al contempo, consente di esprimere un giudizio critico sullo spettacolo visionato.

 

NUOVI OBIETTIVI PER L’EDIZIONE 2015

  • nell’ottica di creare le basi per dare continuità al progetto uno dei nuovi obiettivi è  coinvolgere sempre maggiormente i giovaninell'organizzazione degli eventi in fin dalle prime fasi attuative con una specifica politica atta all’ascolto delle loro peculiari esigenze in campo artistico e culturale attraverso la costituzione di uno specifico COMITATO OPERATIVO GIOVANI.
  • valorizzare uno degli aspetti meno considerati nel complesso delle attività teatrali ovvero quello relativo alla parte grafica per la promozione degli spettacoli, Il Premio FOLLE D’ARTISTA nasce per dare una vetrina agli autori delle locandine teatrali che costituiscono il primo importante impatto visivo dello spettacolo sul pubblico.
  • individuare e dar visibilità a nuovi autori di testi teatrali con il Premio FOLLE D’AUTORE ed al contempo dare la possibilità alle Compagnie teatrali, presenti sul territorio nazionale, di avere nuovi testi inediti sui quali lavorare.
  • creare una sinergia con le Compagnie teatrali piemontesiper la messa in scena dei tre lavori vincitori.

 

OBIETTIVI LUNGO PERIODO

L’adesione alla F.I.T.A. ci offre la possibilità di poter usufruire dei canali europei della rete COEPTA per aprire i confini del nostro Premio teatrale.

E’ nostra intenzione, nelle prossime edizioni, riservare uno spazio partecipativo alle Compagnie non professionistiche europee con il duplice intento di migliorare e diversificare l’offerta artistica ed intrattenere rapporti di collaborazione con entità fuori dai confini nazionali.

 

 

 

 

 

IL FOLLE SI FA IN 4 72 DPI

IL PROGETTO  “ilFollesiFAin4

PROFESSIONALITA’ & TALENTO

Da sempre siamo convinti che la “professionalità” in campo artistico, e quindi la valorizzazione dei talenti, non sia prerogativa del “professionismo”. In campo non professionistico esistono talenti e professionalità che non sempre hanno possibilità di esprimersi.

Lo scopo del nostro progetto è quello di valorizzare tutti gli aspetti legati alla messa in scena di produzioni teatrali non professionistiche. Il risultato si concretizza con la partecipazione di un numero sempre maggiore di Compagnie distribuite in due Premi Nazionali (con due cartelloni e due location, ma con un’unica fase di partecipazione e di selezione), con la valorizzazione degli Autori teatrali che potranno proporre i loro testi inediti, con la “vetrina” offerta alle produzioni grafiche (locandine) che costituiscono il primo ed importantissimo impatto visivo rivolto agli spettatori e attraverso un’offerta formativa.

L’idea iniziale prende vita nel 2009, con la nascita del Premio Teatrale “Folle d’oro”, ad un anno dalla scomparsa di Giovanni Mellano per ricordarne la figura di amante del teatro ed organizzatore e promotore di eventi culturali sul territorio.

Col trascorrere degli anni il progetto iniziale si arricchisce di nuovi tasselli che vanno ad integrarne e a completarne la struttura. Ora, a distanza di 6 anni, la Corte dei Folli ha affiancato al Premio Teatrale “Folle d’Oro” altre iniziative collaterali che comporranno un’offerta significativa ed estremamente variegata composta da:

 

PREMIO TEATRALE NAZIONALE “FOLLE D’ORO” 

VII EDIZIONE- Giovanni MELLANO - Città di Fossano (CN)

 

PREMIO TEATRALE NAZIONALE “FOLLE D’ARGENTO”

II edizione 2016 - Comune di Genola (CN)

 

PREMIO NAZIONALE “FOLLE D’AUTORE” drammaturgia

I edizione 2015 - Aldo NICOLAJ - Città di Fossano (CN)

 

PREMIO NAZIONALE “FOLLE D’ARTISTA” locandine

I edizione 2015 - Pippo RAVERA - Città di Fossano (CN)all'id

ea al progetto, dall'iniziativa al fatto concreto

 MOMENTO FORMATIVO   SEMINARIO DOCENTE “CARLOS ALSINA”

 

I Premi teatrali ospiteranno, come ogni anno, le Compagnie nazionali che rappresenteranno gli allestimenti più interessanti, innovativi ed artisticamente validi del panorama teatrale italiano non professionistico, selezionati da una commissione di esperti del settore. Le scelte artistiche derivano, oltre che dalla qualità dei proponenti, da uno studio effettuato sulle specifiche richieste del pubblico. Fin dal primo anno coinvolgiamo gli spettatori invitandoli a compilare una serie di questionari atti a fornirci i dati necessari per comprendere quali siano le esigenze artistiche e culturali dei fruitori delle nostre proposte. Questo meccanismo, ormai collaudato nel corso degli anni, ci consente di valutare la crescita culturale che gli spettatori hanno maturato. Il tutto per poter continuamente migliorare le nostre proposte ed i nostri progetti.

La volontà di dedicare i Premi alle figure dei tre fossanesi che, in vita, hanno lasciato una profonda traccia nella cultura cittadina e non solo, è non dimenticare quale sia stata la loro opera in campo culturale e far conoscere, alle nuove generazioni, le opere e le attività dei tre concittadini.

Giovanni Mellano, regista, autore teatrale, ha sempre operato in città collaborando attivamente con varie associazioni che agivano in campo artistico e culturale. Ha fondato il Laboratorio teatrale del Borgo Vecchio ed è stato uno dei Fondatori della Corte dei Folli, nonché suo Presidente.

Aldo Nicolaj,drammaturgo di fama internazionale, uno degli autori italiani più rappresentati in assoluto non solo in patria, primo Presidente della F.I.T.A. (Federazione del teatro amatoriale di cui facciamo parte).

Pippo Ravera,pittore, promotore di iniziative artistiche e culturali di importanza rilevante per la Città.