AI PORTICI maggio 2022 LA STAGIONE 2022 ok USARE bassa

SCARICA IL PIEGHEVOLE     clicca qui rosso

CALENDARIO MAGGIO 2022

MARTEDÌ 10 MAGGIO ore 20:45
BEPPE ROSSO
DEI LIQUORI FATTI IN CASA
di R. Rostagno, G. Vacis, B. Rosso
regia Gabriele Vacis

MARTEDÌ 17 MAGGIO ore 20:45
STEFANO SANDRONI
UNA PATATINA NELLO ZUCCHERO
di Alan Bennett
regia Pinuccio Bellone

MARTEDÌ 24 MAGGIO ore 20:45
GIUSEPPE PAMBIERI
L'INFINITO GIACOMO
Omaggio a Giacomo Leopardi
scritto e diretto da Giuseppe Argirò

MARTEDÌ 31 MAGGIO ore 20:45
MARTA CUSCUNA'
E' BELLO VIVERE LIBERI!
di Marta Cuscunà
Ispirata alla biografia di Ondina Peteani, prima Staffetta artigiana d'Italia
deportata ad Auschwitz N. 81 672
PREMIO SCENARIO PER USTICA 2009 

TEATRO I PORTICI
Via Roma 74 FOSSANO (CN) 

ABBONAMENTO 4 spettacoli € 30
BIGLIETTO singolo                 € 10

prevendite e biglietteria presso TEATRO I PORTICI Via Roma 74  0172-633381   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

nei giorni: 
Mercoledì ore 16:30-20:30 / Venerdì ore 21:15-22 / Sabato ore 18:45-22 / Domenica ore 16:30-20:30

             

 FOLLE DAUTORE

 

Concorso Nazionale di drammaturgia

FOLLE D'AUTORE "Aldo NICOLAJ”

VIII Edizione 2022

Città di Fossano (CN)

 

 

L’Associazione Teatrale "LA CORTE DEI FOLLI APS" in collaborazione con l’Associazione “ESPERIENZE APS” indice ed organizza il Concorso Nazionale di drammaturgia FOLLE D'AUTORE "Aldo NICOLAJ” VIII Edizione 2022 - Città di Fossano (CN).

 

Il Concorso è finalizzato alla selezione e premiazione del miglior testo teatrale.

Possono essere presentati monologhi o testi a massimo 4 personaggi, di qualsiasi genere, della durata dai 15 ai 25 minuti.

L’iniziativa nasce dalla volontà di valorizzare gli autori di drammaturgia teatrale e di offrire a Compagnie ed attori testi nuovi e inediti.

Il Premio è dedicato al fossanese Aldo Nicolaj (15/3/1920-5/7/2004) di cui nel 2020 è stato celebrato il centenario dalla nascita. Autore versatile e prolifico, di fama internazionale, con le sue opere ha accompagnato l’evoluzione storica e sociale della seconda parte del novecento, osservando la realtà con sottile ironia e moderato pessimismo.

“È sempre stato un momento meraviglioso – benché mi desse anche grandi sofferenze - riuscire a creare solo con parole di dialogo una storia, dei personaggi e delle atmosfere. È una straordinaria magia, senza descrizioni e racconti, solo attraverso il dialogo, creare personaggi, far venir fuori problemi, situazioni e momenti della loro vita. Non c’è piacere al mondo maggiore di quello di assistere alla loro nascita, vederli formarsi, rendersi conto che una volta creati esistono veramente, hanno un nome, un carattere, una personalità, un modo di comportarsi, una storia dove sono rinchiusi e da cui non possono più uscire”. 

                                                                                                                                                                            Aldo Nicolaj

REGOLAMENTO


Art. 1 – Il Concorso è rivolto ad autori italiani o stranieri che abbiano compiuto i 18 anni di età.

 

Art. 2 – Ogni autore potrà presentare una sola opera. L’elaborato deve essere un monologo o un dialogo tra max 4 personaggi, della durata dai 15 ai 25 minuti. Sono ammessi al concorso esclusivamente lavori in lingua italiana, con sceneggiature originali. Sono esclusi rimaneggiamenti, trasposizioni o riduzioni di opere teatrali, letterarie o cinematografiche sia italiane sia straniere. 

L’autore, con la sua partecipazione al concorso, dichiara la paternità e l’originalità del lavoro inviato assumendosi ogni responsabilità legale in materia.

L'organizzazione del Premio non risponde di eventuali plagi o violazioni di legge.

Art. 3 –E’ richiesto il versamento di un contributo per spese di segreteria pari a  € 20,00 da corrispondere tramite bonifico bancario intestato a: LA CORTE DEI FOLLI – Cassa di Risparmio di Fossano, IBAN: IT11P0617046320000001510687 – Causale bonifico:  “nome dell’autore - Concorso FOLLE D'AUTORE 2019.

 

Art. 4 – I file degli elaborati devono essere inviati via e-mail, in formato PDF, entro il 10 settembre 2022 al seguente indirizzo di posta elettronicaQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. (farà fede la data e l'ora di ricezione della e-mail). I testi ricevuti verranno numerati progressivamente e sottoposti al vaglio della Giuria in forma anonima.  Per questo motivo I TESTI PRESENTATI NON DOVRANNO AVERE ALCUN RIFERIMENTO ALL’AUTORE, i cui dati devono essere esclusivamente inseriti nella scheda allegata specificando: 

1)    generalità dell’autore

2)    titolo dell’opera
3)    breve sinossi

4)    notizie sintetiche sull’autore

5)    autorizzazione al trattamento dei dati personali

6)    dichiarazione di autenticità dell’opera


I dati personali relativi ai partecipanti saranno utilizzati unicamente ai fini del Concorso e trattati nel rispetto della normativa vigente in materia di privacy.

 

Art. 5 – La Giuria, a suo insindacabile giudizio, selezionerà tra gli elaborati pervenuti il testo vincitore del concorso.  In mancanza di opera meritevole, il premio non verrà assegnato. La Giuria ha facoltà di segnalare altri testi meritevoli. Gli esiti delle fasi di selezione delle opere saranno pubblicati sul sito www.lacortedeifolli.org e comunicati agli autori in concorso tramite e-mail, entro fine ottobre 2022.


Art. 6La Premiazione dei tre vincitori si svolgerà a Fossano (CN) nell’ambito delle giornate dedicate al PREMIO LETTERARIO ESPERIENZE IN GIALLO e al PREMIO TEATRALE NAZIONALE FOLLE D’ORO (indicativamente 12-13 novembre 2022). Gli autori finalisti dovranno essere presenti all’evento. Sarà garantita l’ospitalità.

Art. 7 – La partecipazione al Concorso implica l’accettazione incondizionata delle norme previste nel presente bando.

 

 

 

Il PREMIO:

 

1° classificato PREMIO ALDO NICOLAJ:

500 € (cinquecento/00) + TARGA e DIPLOMA

 

2° classificato

300 € (trecento/00) + TARGA e DIPLOMA

 

3° classificato

100 € (cento/00) + TARGA e DIPLOMA

 

Per informazioni:

“LA CORTE DEI FOLLI APS”  www.lacortedeifolli.org 

Cristina Viglietta cell. 347-3029518  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pinuccio Bellone cell. 335-7540528  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 

 

SCARICA IL BANDO     https://www.lacortedeifolli.org/images/bando_FOLLE_AUTORE_2022_e_allegati.pdf

SCARICA LA SCHEDA  https://www.lacortedeifolli.org/images/FOLLE_AUTORE_2022_scheda_compilabile.pdf

 

 LOGO FOLLE DARTISTA 72 dpi

      

 PREMIO NAZIONALE LOCANDINE                                                            FOLLE D'ARTISTA "Pippo Ravera"

VII EDIZIONE 201 Città di Fossano (CN)

1^ Makros_Locandina Narrami_2.jpg   classificato

ANTONIO PASQUALE
Spettacolo Narrami o musa

di Miriam Santopolo Makrós
Associazione Culturale Contaminata 
Petrizzi (CZ)

Motivazione:

I colori vivaci perfettamente abbinati catturano l’attenzione da lontano.

L’illustrazione accentrata sull’occhio del ciclope ci invita a leggere il titolo dello spettacolo.

Un insieme armonico ed elegante che privilegia la leggibilità grafica e la comunicazione visiva con un equilibrio quasi perfetto tra colori, immagini e lettering.

   
 02-21ar AMICI DEL TEATRO PIANIGA - locandina_2.jpg  2° classificato

 

ARCAVIO AGOSTINI
Spettacolo Alla larga dai guai 

di Derek Benfield
Amici del Tetro di Pianiga Aps
Pianiga (VE) 

 

 
Motivazione:

Il dialogo tra il titolo e l’illustrazione è perfettamente decodificabile in questa locandina.

La parola “guai” e il personaggio centrale del disegno nei “guai”, creano un ghigno allo spettatore che non passa inosservato.

L’illustrazione, fortemente comunicativa ha uno stile e una composizione degna di nota, ma la sua vera forza è la “comunicabilità” e il modo intelligente in cui sono stati gestiti gli spazi.

   
3^ 15-21ar I DANNI DEL TABACCO_2.jpg

3° classificato

SEBASTIANO BOSCHIERO
Spettacolo I danni del tabacco

Monologo agrodolce
tratto da Anton Čechov

Streben TeatroCarbonera (TV)


Motivazione:

Riportare i colori e la veste grafica del packaging delle sigarette non era una scelta scontata.

La fotografia, che riprende anche quelle presenti nelle confezioni di sigarette, ha una forte potenza visiva: i vortici del fumo, il gioco di luci e ombre, il contrasto tra i colori verdi, blu, rossi… l’inferriata attraversata dalle mani, stanno a sottolineare “i danni del tabacco”.


 

 

FOLLE DAUTORE

PREMIO NAZIONALE DI DRAMMATURGIA FOLLE D'AUTORE VII edizione 202 "Aldo Nicolaj

 

 FOLLE DAUTORE
 IO E MIA SORELLA fossano rid.jpg

 

PREMIO NAZIONALE DI DRAMMATURGIA FOLLE D'AUTORE
"Aldo Nicolaj" VII EDIZIONE 2021 - Città di Fossano (CN)

In scena il testo 2^ classificato della VI edizione 2020 del Premio Folle d'Autore

IO E MIA SORELLA

Testo di Sabrina Biagioli
Regia di Gina Merulla

In un immaginario dialogo con la propria vita, una donna ripercorre gli anni trascorsi con la sorella, dall'infanzia fino ad oggi, passando per l'adolescenza, la giovinezza, l' amore. E non sono anni qualsiasi, né vite qualsiasi, o almeno così lei crede. Fino a quando, in un momento di delirante lucidità, scoprirà una verità nuova, semplice, eppure vecchia quanto loro. Ah, la sorella in questione è sul palco con lei, e con lei parla, ride, balla. Ha gli occhi a mandorla e un cromosoma in più. Ma forse, non è questo il punto.“ Forse, se c'è una cosa più brutta dell'essere diversi, è essere normali ”, dice la sorella maggiore, quella con meno cromosomi e meno fantasia. E forse, per una volta, ha ragione.Uno spettacolo da vedere, una dichiarazione d'amore, un'ora di emozioni comiche, vere, diverse. Ma soprattutto, una storia qualunque, che non pretende di insegnare la vita, ma solo, è felice di viverla.
 

PREMIO NAZIONALE DI DRAMMATURGIA FOLLE D'AUTORE
"Aldo Nicolaj" VII EDIZIONE 2021 - Città di Fossano (CN)

La nostra giuria, dopo aver letto gli 86 lavori iscritti al nostro PREMIO DI DRAMMATURGIA FOLLE D'AUTORE "Aldo Nicolaj" VII edizione 2021, ha decretato i 3 testi finalisti.

Eccoli, in ORDINE ALFABETICO

ORLANDO di CUCCO Federica

SENZA SE E SENZA MA di NICOLOSI Maria

UNA VITA A COTTIMO di ARIMATEA Giusi

La posizione in classifica verrà “svelata” durante la 


cerimonia di premiazione
sabato 13 novembre 2021alle ore 18
a Fossano (CN) presso il Teatro Battuti Bianchi Largo Camilla Bonardi



Nel ringraziare ognuno tutti coloro che ci hanno nviato i propri testi, con riconoscenza, li invitiamo a continuare a scrivere perché il TEATRO ha bisogno di AUTORI!

PREMIO NAZIONALE DI DRAMMATURGIA “Aldo Nicolaj”

"FOLLE D'AUTORE" VII edizione 2021

 

1^ classificato
GIUSI ARIMATEA 
UNA VITA A COTTIMO

giusi arimatea_1.jpg

  

 

Giornalista, critico teatrale iscritta all’ANCT e insegnante di materie letterarie nella scuola secondaria di secondo grado.

La sua formazione umanistica, conclusi gli studi universitari in Lettere moderne e Scienze storiche, si pone al servizio d’ogni esplorazione e lavoro in ambito artistico-culturale.

Nel settore giornalistico (cartaceo e online) si occupa prevalentemente di teatro, cinema, letteratura, arte, cronaca e sport.

Prolungamento accademico specifico dei settori cinematografico e teatrale sono i percorsi di sceneggiatura, scrittura per corti e drammaturgia.

Ha scritto saggi storici, testi per il teatro, soggetti, sceneggiature, dialoghi di cortometraggi e film.



SINOSSI

Una lampadina accesa. Luogo che trasuda miseria. Un uomo siede e rammenda un paio di calzini.

Rammendare con le proprie mani è allungare la vita delle cose. È lavoro manuale che concorre al

risparmio. Così è stato insegnato a Vincenzo, figlio unico e orfano di padre; sulle sue spalle il peso della famiglia.

Vincenzo è succube della madre, donna avara che pretende il figlio non si risparmi nel lavoro e le consegni per intero il salario.

Le parole di questa donna echeggiano ancora adesso nella mente del figlio, cresciuto secondo i suoi dettami, lavorando e accumulando. Lo spreco a generare sensi di colpa.

Scandito dalla luce fioca della lampadina, da spegnere tutte le volte che non serve, il suo passato: l’infanzia, l’adolescenza a desiderare; poi una vita intera a lavorare, per non godere mai del guadagno, di un solo istante di vita.

Vincenzo non ha potuto permettersi l’amore di una donna, troppo dispendioso. Non ha coltivato amicizie, non ha studiato, non ha viaggiato. Non ha, in una parola, vissuto.

Unico scopo il denaro, del quale sul limitare dell’esistenza gli sfugge persino il senso.

Tra i ricordi l’affannosa ricerca dell’approvazione materna, dell’affetto mancatogli, in un gesto: il suo primo e unico regalo. Quel rossetto, inessenziale, che la madre gli aveva imposto di restituire perché potesse avere indietro il denaro.

Vincenzo è stato schiacciato dal senso di responsabilità, dal carattere severo e prevaricatore della madre.

Un rapporto tra i due malato e simbiotico al punto tale da aver reso l’uomo avaro come lei, da averlo costretto alla miseria, alla solitudine rassegnata.

Vincenzo suscita compassione. È genuino, ingenuo, mite, pudico, lievemente effeminato (sessualità inespressa).

Il peccato capitale dell’avarizia, commesso per ereditarietà, è solo la conseguenza di quella debolezza che ne ha condizionato l’intera esistenza.

Il corto teatrale notifica una serena accettazione, salvo poi virare sull’insensatezza di un vivere a cottimo, triste come è triste la rinuncia alla vita.

La ribellione tardiva in un atto: passare sulle proprie labbra quel rossetto mai restituito. Un senso di rivalsa o il ben più amaro convincimento d’essere diventato lei?

Le ultime parole di Vincenzo riportano a un sorriso e al gesto del dare, titanica impresa dell’avaro.

La chiave di lettura del tema è la focalizzazione sulle scaturigini psicologiche, sul dramma intimo del protagonista, sulla sua umanissima “miseria”.

L’avaro vittima dell’avarizia e l’avarizia come assenza di vita, come vita non vissuta. 

MOTIVAZIONE:

Una voce forte, credibile e convincente che squarcia un velo su piccole tragedie destinate a restare nell'ombra. Una voce, quasi un borbottio mentale, che rimugina, ripercorrendone i momenti salienti, una vita rimasta tra parentesi. Un monologo sensibile e delicato nel quale ognuno troverà qualcosa in cui, proprio per l’umanità pulsante che dal testo trapela, si riconosce.

 

2^ classificato
FEDERICA CUCCO 
ORLANDO
federica cucco_1.jpg

Inizio il mio percorso artistico presso il Teatro Comunale di Carpi, partecipando al laboratorio "Fare Teatro". Successivamente mi interesso maggiormente al teatro contemporaneo e frequento il corso di teatro Arti Vive presso il Nuovo Cinema Teatro Italia di Soliera (MO).

Divento assistente alla regia e alla drammaturgia di Stefano Cenci, direttore artistico del teatro di Soliera.

Partecipo a diversi laboratori tenuti da gli Omini, Dimitri Canessa, Giulia Tollis, Giorgio Sangati, Roberto Cavosi, Eleonora Pippo.

Fondo la mia compagnia teatrale "Compagnia Le Lucciole di cui curo ogni testo e regia. Frequento workshop presso la Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi e collaboro con ERT - Emilia Romagna Teatro Fondazione mettendo in scena una serie di spettacoli originali insieme ai ragazzi dell'istituto E. Fermi di Modena.



SINOSSI

12 Giugno 2016. Una serata caldissima, persone in fila per entrare in un locale, con la12 Giugno 2016. Una serata caldissima, persone in fila per entrare in un locale, con lavoglia di ballare fino a vedere l'alba insieme. Una manciata di minuti. 49 vittime. Orlando. Unmonologo che riporta alla mente e alla pancia la vita di una delle vittime di un tremendo attentatoche ha coinvolto in maniera diretta la comunità LGBTQ+. La vergogna provata da una padre, lechiamate nascoste, i "mi manchi sussurrati". La paura di amare, semplicemente, di amare. 12 Giugno 2016. Orlando.

MOTIVAZIONE:

Intenso, conciso, efficace, il testo arriva dritto al bersaglio bloccando il respiro di chi legge. L’autrice tesse con un filo tenue la sua tela, su cui prende forma in pochi tratti l’imprevisto epilogo, spudoratamente ingiusto come spesso è la vita. Parole semplici, cristalline, che descrivono un’esistenza interrotta ben prima della fioritura, come a volte succede, più spesso di quanto non si creda.

 

3^ classificato
MARIA NICOLOSI
SENZA SE E SENZA MA
maria nicolosi.jpeg

Sono un’insegnante di scuola primaria alle soglie della pensione e non ho alcun curriculum da presentare, in quanto priva di titoli di studio e di esperienze precedenti nel campo della drammaturgia. Ho solo realizzato spettacoli teatrali, musical e cortometraggi con i bambini in ambito scolastico. Il testo che sto inviando è il mio primo tentativo di scrittura per adulti.

SINOSSI

Non di rado i propri conflitti interiori vengono scaricati su chi ci è più vicino fisicamente e affettivamente. “Senza se e senza ma” è un testo dialogico, incentrato sull’inusitato comportamento di un uomo ultrasessantenne, che coglie un pretesto assurdo per riversare sulla moglie una serie di accuse relative al suo modo di essere e per rinfacciarle come questo abbia condizionato la loro vita. Solo alla fine ammetterà che tale comportamento è derivato da una crisi personale, di cui la moglie non è responsabile; in questo modo, tuttavia, trasmetterà anche a lei la propria esigenza di riflessione.

MOTIVAZIONE:

Due personaggi prendono vita attraverso l'alchimia di un dialogo raffinato e ben articolato. Nel loro palleggio teso e vivace si delineano personalità, conflitti, ricordi e rimpianti. Emergono magicamente le tessere che permettono di ricomporre il mosaico di un'esistenza che i protagonisti hanno trascorso insieme, amalgamando con la loro ricetta unica affetto e incomprensioni.

 

 

FOLLE DAUTORE
IO E MIA SORELLA fossano rid.jpg

PREMIO NAZIONALE DI DRAMMATURGIA FOLLE D'AUTORE
"Aldo Nicolaj" VII EDIZIONE 2021 - Città di Fossano (CN)



In scena il testo 2^ classificato della VI edizione 2020 del Premio Folle d'Autore

IO E MIA SORELLA

Testo di Sabrina Biagioli
Regia di Gina Merulla

In un immaginario dialogo con la propria vita, una donna ripercorre gli anni trascorsi con la sorella, dall'infanzia fino ad oggi, passando per l'adolescenza, la giovinezza, l' amore. E non sono anni qualsiasi, né vite qualsiasi, o almeno così lei crede. Fino a quando, in un momento di delirante lucidità, scoprirà una verità nuova, semplice, eppure vecchia quanto loro. Ah, la sorella in questione è sul palco con lei, e con lei parla, ride, balla. Ha gli occhi a mandorla e un cromosoma in più. Ma forse, non è questo il punto.“ Forse, se c'è una cosa più brutta dell'essere diversi, è essere normali ”, dice la sorella maggiore, quella con meno cromosomi e meno fantasia. E forse, per una volta, ha ragione.Uno spettacolo da vedere, una dichiarazione d'amore, un'ora di emozioni comiche, vere, diverse. Ma soprattutto, una storia qualunque, che non pretende di insegnare la vita, ma solo, è felice di viverla.

linea grigia x sito

 

 

 

 



 

Lunedì, 05 Luglio 2021 15:49

folle d'europa - liberAzioni 2021

Scritto da

FOLLE DEUROPA BASSO

 Locandina 2021 bassa.jpg FOLLE D'EUROPA 2021
LIBERAZIONI
formazione - spettacoli - incontri

========================

da lunedì 28 giugno
a sabato 3 luglio 2021
PERCORSO TEATRALE FORMATIVO
PER GIOVANI
con Stefano Sandroni
e la gradita partecipazione di
Virginia Risso

======================


martedì 29 giugno 2021 ore 21
chiacchiere musica e teatro
"ASPETTANDO: CANTANDO CIAU DEOR"

giovedì 1 luglio 2021 ore 21
monologo teatrale
"UNA PATATINA NELLO ZUCCHERO"
di Alan Bennet
con Virginia Risso

sabato 3 luglio 2021 ore 21
spettacolo
"ASSENTI SENZA GIUSTIFICAZIONE"
performance conclusiva percorso formativo giovani


PIAZZETTA S.GIOVANNI - Borgo Vecchio Fossano
INGRESSO LIBERO - PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

347-3029518

Per info contattateci alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


________________________________________________________________________________________________


la forza delle donne titolo oro bassa ok.jpg

 

PROGETTO DONNE - "LA FORZA DELLE DONNE" - U.I.L.T.

5^ puntata -  22 marzo 2021

Donne e Teatro

2021-03-22 donne e teatro LA FORZA DELLE DONNE 5^ LOCANDINA A4 bassa.jpg    2021-03-21 donne e teatro LA FORZA DELLE DONNE 5^ ok.jpg
CON I CONTRIBUTI DELLE
COMPAGNIE UILT

 loghi 5^ puntata.jpg

PROGETTO DONNE - "LA FORZA DELLE DONNE" - U.I.L.T.

4^ puntata -  1 marzo 2021

per celebrare la Giornata internazionale della Donna

2021-03-01 la festa delle donne  LA FORZA DELLE DONNE 4 LOCANDINA A4 bassa.jpg    2021-03-01 la festa delle donne LA FORZA DELLE DONNE ok bassa.jpg
CON I CONTRIBUTI DELLE
COMPAGNIE UILT

 loghi quarta puntata.jpg



PROGETTO DONNE - "LA FORZA DELLE DONNE" - U.I.L.T.

3^ puntata - 25 gennaio 2021

per celebrare la Giornata della Memoria

2021-01-25 memoria shoah LA FORZA DELLE DONNE 2 LOCANDINA A4 bassa.jpg    2021-01-25 giornata della memoria LA FORZA DELLE DONNE ok bassa.jpg
CON I CONTRIBUTI DELLE
COMPAGNIE UILT

 loghi terza puntata bassa.jpg



________________________________________________________________________________________________

la forza delle donne titolo oro bassa ok.jpg

PROGETTO DONNE - "LA FORZA DELLE DONNE" - U.I.L.T.

2^ puntata - 14 dicembre 2020

per celebrare la Giornata Mondiale dei Diritti Umani

 2020-12-14 diritti umani LA FORZA DELLE DONNE 2 LOCANDINA A4 rid.jpg

 2020-12-14 diritti umani LA FORZA DELLE DONNE ok bassa.jpg

CON I CONTRIBUTI DELLE
COMPAGNIE UILT

loghi seconda puntata rid.jpg


________________________________________________________________________________________________



la forza delle donne titolo oro bassa ok.jpg

PROGETTO DONNE - "LA FORZA DELLE DONNE" - U.I.L.T.

puntata zero - 23 novembre 2020

per celebrare la Giornata contro la violenza sulle Donne

LA FORZA DELLE DONNE 2 LOCANDINA A4_1 BASSA.jpg    LA FORZA DELLE DONNE ok BASSA.jpg
CON I CONTRIBUTI DELLE
COMPAGNIE UILT

 loghi prima puntata 2_1 BASSA.jpg

PREMIO NAZIONALE DI DRAMMATURGIA “Aldo Nicolaj”

"FOLLE D'AUTORE" VI edizione 2020

 

1^ classificato
LUCA DI  FRANCO 
Killer story

 luca.jpeg 

 

Chi è Luca Di Franco? È quello che costantemente si chiede anche lui.

Nato a Genova il 30 settembre 1983 inizia la sua carriera artistica dapprima come attore (o comunque come uno che ci prova) e dal 2015 anche come autore di testi teatrali (o comunque sempre come qualcuno che ci prova). Nel 2017, insieme a Roberto Imperato e Marco Pichierri, fonda la Outsider Company, compagnia teatrale che nasce dall’esigenza di scrivere e produrre spettacoli inediti.

Collezionista di fumetti e nostalgico degli anni 80/90, attualmente lavora come “plagiatore di giovani menti”, insegnando matematica e scienze a ragazzi della scuola media e superiore.

SINOSSI

Due ladruncoli senza esperienza rapiscono il loro capo allo scopo di ottenere il codice per rapinare la banca dove lavorano. Un lavoro che avrebbe dovuto essere facile degenera rapidamente e il loro capo si dimostra tutt'altro che inoffensivo. I due dovranno affrontare una serie di situazioni impreviste e prendere decisioni piuttosto impegnative... Un ritmo serrato in una black comedy intrisa di colpi di scena, dove non è importante quello che succede ma come viene affrontato.

 

MOTIVAZIONE:

In un sapiente gioco ironico, seguendo un filo preciso e mai scontato, l’autore dà vita a una vicenda che da drammatica diventa comica. Bersagliati da raffiche serrate di dialoghi vivaci e spiazzanti, ci affacciamo sul lato più umano e vulnerabile di personaggi che si rivelano fragili, disarmati. E quasi senza accorgercene ci riconosciamo nostro malgrado nella loro ingenuità.

 

2^ classificato
SABRINA BIAGIOLI
 
 Io e mia sorella. Storia d'amore e di cromosomi 
 sabrina.jpeg  

Nasce a Roma, dove si laurea nel 2004 in Storia del teatro e dello Spettacolo presso l’università romana “La Sapienza”.

Si forma come attrice di teatro, prima a Roma e poi a Monaco di Baviera, studiando, tra gli altri, con Marise Flache, Andju Ormeloh, Ferruccio Mariotti, Marco Pejrolo e Mamadou Dioume (attore e collaboratore di Peter Brook).

Autrice di testi e corti per il teatro, vince il Premio Miglior Spettacolo nel 2009 al Concorso Schegge d’Autore con il corto teatrale “Le farfalle di Roan”. Tra gli altri testi scritti: “Dentro Oceano, Mare Dentro”, “Oh.. Carol”, “Io e mia sorella – Lo Spettacolo”.

Attrice in diverse produzioni del Teatro Hamlet di Roma e a Monaco di Baviera presso il Gasteig – München.

Attualmente si trova a Roma, dove è anche insegnante di recitazione e dizione.

SINOSSI

In un immaginario dialogo con la propria vita, una donna ripercorre gli anni trascorsi con la sorella, dall’infanzia fino ad oggi, passando per l’adolescenza, la giovinezza, l’amore.

E non sono anni qualsiasi, né vite qualsiasi, o almeno così lei crede. Fino a quando, in un momento di delirante lucidità, scoprirà una verità nuova, semplice, eppure vecchia quanto loro.

Ah, la sorella in questione ha gli occhi a mandorla e un cromosoma in più. Ma forse, non è questo il punto.

“Io e mia sorella – Storia d’amore e di cromosomi” è soprattutto una storia d’amore lunga una vita. Anzi, due. Ha in sé la leggerezza delle cose tremende e la giusta dose di pazzia. Non è del tutto normale, questo è certo, ma del resto, non vuole e non può esserlo. In tutti i sensi.

Forse, se c’è una cosa più brutta dell’essere diversi, è essere normali”, dice la sorella maggiore, quella con meno cromosomi e meno fantasia. E forse, per una volta, ha ragione.

Una dichiarazione d’amore, ma soprattutto una storia qualunque, che non pretende di insegnare la vita, ma solo, è felice di viverla.

 

MOTIVAZIONE:

Prendendoci per mano con dolcezza infinita, l’autrice ci offre l’accesso a una dimensione privata poco frequentata e conosciuta. Sviluppando un punto di vista inaspettato, l’autrice ci fa scoprire come l’amore sa vedere con occhi diversi la realtà e ce ne dischiude sfumature insospettate, regalandoci un’intimità inesplorata e coinvolgente.

3 classificato ex aequo 
ANNA MARIA SDRAFFA
 
 Cuori di piombo 
 anna maria.jpeg  

Anna Maria Sdraffa è nata a Genova, ha due figli e una nipotina. Ha una laurea in matematica e un passato lavorativo in una importante Società Petrolifera. Collabora con la compagnia teatrale amatoriale “Gli Amici di Jachy”.

Ha messo in scena alcuni testi teatrali scritti da lei, quali Un eroe in famiglia, Alla fine del mondo, Il libero volo della farfalla.

Ha pubblicato quattro romanzi di genere giallo: Affinché tutto abbia fine (2016), L’Agamennone (2016), Un segreto di famiglia (2017), Così muore una colomba ( 2019).

SINOSSI

Un’anziana e burbera signora, Irene Ferraro, che vive sola con la badante, riceve la visita inaspettata di un uomo che subito non riconosce. Si tratta di Mario, un ex terrorista appena uscito dal carcere dove ha scontato trent’anni per favoreggiamento e associazione a banda armata. Come si scoprirà nel corso della rappresentazione, Mario è stato il compagno di Caterina, l’unica figlia di Irene uccisa a vent’anni in un conflitto a fuoco con i carabinieri, e a lui la donna rimprovera di aver plagiato la ragazza spingendola a unirsi alla lotta armata.

Durante il dialogo fra i due emergono le opposte visioni: da una parte il terrorista mai pentito, incapace di reintegrarsi nella società, determinato a non rinnegare sé stesso, eppure, come lui stesso ammette, tormentato da un passato che gli fa male. Dall’altra il punto di vista della madre normale, borghese, chiusa in un dolore senza fine e ancora piena di un odio mai sopito.

Questo lavoro è stato scritto dopo aver letto decine di testimonianze di brigatisti sia pentiti, sia irriducibili, e di parenti delle vittime del terrorismo. Ho cercato di dare voce a tutti perché ritengo che tentare di comprendere, che è ben diverso dal giustificare, possa evitare che la storia si ripresenti.

Il personaggio di Mario, verso la fine, riporta una frase che ha pronunciato Renato Curcio (“le rivoluzioni riuscite finiscono sempre col tradire sé stesse. Fallire è una colpa minore”).

MOTIVAZIONE:

La durezza dei dialoghi ci immerge in una situazione scomoda che non permette soluzioni scontate. Osserviamo un evento doloroso da due punti di vista divergenti che ne trasmettono la complessità, rendendo impossibili semplificazioni riduttive. Il testo ci lascia volutamente con una sensazione di disagio, vedendo entrambi i personaggi in qualche modo sconfitti da un dolore più grande di loro.

 

3 classificato ex aequo
VIRGINIA RISSO
 
 Il meglio deve ancora venire 
 virginia.jpeg

Classe 1995, Torino

Inizia da bambina a coltivare la passione teatrale, partecipando a corsi e laboratori, fino alla formazione Accademica, per cui si trasferisce a Roma.

Lavora con diverse compagnie teatrali e case di produzione, entrando in contatto con registi come Cathy Marchand, Pietro De Silva, Edy Angelillo, Sofia Bolognini, Antonio Nobili, Annamaria Achilli.

Continua a studiare ed approfondire tecniche attoriali e di scrittura con workshop e lezioni private.

È parte attiva della realtà Teatro al Femminile, con cui collabora dal 2017 come attrice, regista ed autrice.

SINOSSI

Ettore e Lucia sono una coppia intensa, unita da un legame indissolubile fin dai tempi dell’università, ma costretta oggi ad affrontare il dramma di una malattia che porta a distruggere i ricordi e gli affetti.

Sulle note di Frank Sinatra e le poesie di Baudelaire, scene del passato si alternano a scene del presente fino a comporre un mosaico di sentimenti. Una favola moderna dove il principe e la principessa si trovano a dover affrontare un antagonista silenzioso.

 

MOTIVAZIONE: 

Delicato e leggero nel suo sviluppo, il testo affronta un tema tragico scegliendo di mantenere l’attenzione sulla quotidianità e rendendo così più palpabile il gioco di sentimenti contrastanti che l’accompagnano. Improvvisamente, di fronte all’incalzare degli eventi, trovare una via d’uscita diventa imperioso, l’autrice l’individua restando fedele alla dolcezza un po’ scherzosa che caratterizza la sua scrittura.

 

 

 

 



 

FOLLE DAUTORE

PREMIO NAZIONALE DI DRAMMATURGIA FOLLE D'AUTORE VI edizione 2020 "Aldo Nicolaj

Quest’anno abbiamo ricevuto 90 lavori di qualità molto alta, la qual cosa ha reso molto più complesso il lavoro della Commissione selezionatrice, ma significa anche che la creatività esplode e non si arresta, e ne siamo felici.


Vi comunichiamo quindi i lavori finalisti.

Come noterete sono 4 in quanto 2 sono risultati ex aequo:

(in ordine alfabetico)

BIAGIOLI SABRINA – Io e mia sorella. Storia d'amore e di cromosomi
DI FRANCO LUCA  
Killer story
RISSO VIRGINIA – Il meglio deve ancora venire
SDRAFFA ANNA MARIA – 
Cuori di piombo


Novità di questa edizione: il lavoro vincitore verrà riportato in appendice al libro che ogni anno ESPERIENZE IN GIALLO pubblica per il suo Premio letterario, giunto quest’anno alla sua XXIII edizione http://www.esperienze.it/

La premiazione, per ovvi motivi, non potrà avvenire dal vivo.


Procederemo quindi alla proclamazione dei vincitori durante la

premiazione

in diretta facebook e youtube

VENERDI’ 13 NOVEMBRE 2020 ore 21

Se vorrete potrete seguirci sui nostri canali:

fb: @compagnia.lacortedeifolli e youtube: giuseppe bellone

2020 11 13 promo

________________________________________________________________________________________________

FOLLI DI SERA
buon anno si spera!

LUNEDI' 4 GENNAIO 2021 dalle ore 21
in diretta facebook e YouTube

una sera tra amici per farci gli auguri per il 2021

 FOLLI DI SERA AUGURI 2021 rid.jpg

________________________________________________________________________________________________

FOLLI DI SERA

bei tempi ... si spera

i FOLLI ai tempi del coronavirus
ogni mercoledì in diretta facebook e youtube dalle 21.00 alla 22.30

 folli di sera bassa.jpg

 

2020 07 14 ok 5 puntata folli di sera locandina A 3 SAN GIOVANNI

5^ PUNTATA
GIOVEDI' 23 LUGLIO 2020
dalle 21 

piazzetta SAN GIOVANNI
FOSSANO (CN)

in collaborazione con
COMITATO BORGO VECCHIO

in caso di pioggia la serata si svolgerà
all'interno della Chiesa San Giovanni


Ospiti della puntata

Rosario Galli
Lino Grasso
Walter Lamberti
Claudio Mana
Pieranna Mana
Luca Nicolaj
Donatella Poggio
Lorenzo Ravera
Stefano Sandroni
Michele Tavella


...e tantissimi AMICI da tutta Italia in collegamento video

Conduce Pinuccio Bellone

Audio e luci
Vittorio Sacchi – Gianfranco Sarotto

Regia Cristina Viglietta

   

 2020-05-27 4^ puntata folli di sera locandina A 4.jpg

conduzione e regia
Pinuccio Bellone e Cristina Viglietta

4^ PUNTATA
MERCOLEDI' 27 MAGGIO 2020
dalle 21 

diretta facebook e youtube


Ospiti della puntata
Marcello Andria
Alessia Antinori
Alessandra Bernocco
Edoardo Bonanno
Enzo Brasolin
Roberto di Sibbio
Monica Ferrero
Giorgio Flamini
Vittorio Franceschi
Mariarosa Franchini
Lino Grasso
Walter Lamberti
Dacia Maraini
Dante Melito
Laura Murari
Luca Nicolaj
Bruna Olivero
Derio Olivero
Paola Quattrini
Stefano Sandroni
Jacopo Spunton
Michele Vigilante 

 

 

facebook e youtube.jpg

 2020-05-20 3^ puntata folli di sera locandina bassa.jpg

conduzione e regia
Pinuccio Bellone e Cristina Viglietta

3^ PUNTATA
MERCOLEDI' 20 MAGGIO 2020
dalle 21 

diretta facebook e youtube


Ospiti della puntata
Marcello Andria
 Marco Bellone
Sergio Bossolasco
Matteo Brancaleoni
Gianpiero Brignone
Raffaella Buzzi
Giulia Cavallera
Roberto Chiriaco
Claudio Costantino
Nicola Ferro
Enzo Fornione
Ely Giaccardi
Guido Giordana
Lino Grasso
Walter Lamberti
Pieranna Mana
Renata Mariotti
Dante Melito
Luca Nicolaj
Derio Olivero
Dante Ricci
Enrico Serafini
Davide Sordella
Lorenzo Subrizi
Paolo Tarolli
Barbara Villosio

 

 

facebook e youtube.jpg 

2020-05-13 2^ puntata folli di sera locandina A 4 bassa.jpg

conduzione e regia
Pinuccio Bellone e Cristina Viglietta

2^ PUNTATA
MERCOLEDI' 13 MAGGIO 2020
dalle 21 

diretta facebook e youtube


Ospiti della puntata
Marcello Andria
Giorgio Barlotti
Umberto Bellotti
Sergio Bossolasco
Elide Bresciano
Compagnia dell'Anello
Terry Della Monica
Ornella Giacosa
Walter Lamberti
Piero Lingua Susy
Lillo Sara Mento
Vittoria Morino
Raffaele Morra
Luca Nicolaj
Giulia Odetto
Mons. Derio Olivero
Agata Pagani
Claudio Pesaresi
Paola Pizzolon
Donatella Poggio
Lucia Ricalzone
Stefano Sandroni

  facebook e youtube.jpg
 

LOCANDINA 2020-05-06.jpg

conduzione e regia
Pinuccio Bellone e Cristina Viglietta

1^ PUNTATA
MERCOLEDI' 6 MAGGIO 2020
dalle 21 alle 22.30

diretta facebook e youtube



Ospiti della puntata
Marcello Andria
Marco Bellone
Norina Benedetti
Enzo Brasolin
Lorenzo Corengia
Ada Firino
Lorenza Fornero
Rosario Galli
Walter Lamberti
Ernesto Lingua
Bruno Maestrelli
Valentina Monica
Laura Murari
Luca Nicolaj
Mons. Derio Olivero
Costanza Portesani
Lorenzo Ravera

 

facebook e youtube.jpg                   

 

 

SABATO 25 APRILE 2020  LiberAzione
chiacchiere e riflessioni per ricordare il XXV aprile

a partire dalle ore 16  
diretta FACEBOOK sulla pagina https://www.facebook.com/compagnia.lacortedeifolli/

LOCANDINA orizzontale.jpeg
 

DOMENICA 5 APRILE 
a partire dalle ore 16

diretta FACEBOOK

sulla pagina de

LA CORTE DEI FOLLI

https://www.facebook.com/compagnia.lacortedeifolli/


2020-04-05 LOCANDINA terry.jpg
   

INSIEME

chiacchiere tra AMICI per parlare di TEATRO e altro

con

Tatiana Alescio

Paolo Ascagni

Pippo Bessone

Gianpiero Brignone

Andrea Castelletti

Christian Colombera

Marta Cuscunà

Irene Favro

Paolo Fiamingo

Elena Fogarizzu

Guido Foglietta

Lino Grasso

Beppe Incarbona

Walter Lamberti

Eddy Martellato

Luca Nicolaj

Marcello Palimodde

Paola Pizzolon

Stefano Sandroni

Tonino Sterpi

Enzo Tota

Gianluca Vitale

Emiliano Zatelli

Aldo Zordan


conduzione e regia
Pinuccio Bellone e Cristina Viglietta

DOMENICA 5 APRILE 
a partire dalle ore 16

diretta FACEBOOK sulla pagina de LA CORTE DEI FOLLI

https://www.facebook.com/compagnia.lacortedeifolli/

 ________________________________________________________________________________________________________________
 

27 marzo 2020

GMT Giornata Mondiale del Teatro

IL NOSTRO PICCOLO CONTRUBUTO

Giornata mondiale del teatro con il messaggio di Shahid Nadeem 
Quest’anno l’International Theatre Institute dell’UNESCO ha incaricato il

drammaturgo pakistano Shahid Nadeem della scrittura del Messaggio,

rivolto alle donne e agli uomini di teatro di tutto il mondo.

https://www.youtube.com/watch?v=QyygW9OtGh4

 

Pagina 1 di 21